lunedì 30 maggio 2016

RECENSIONE : VERTIGINE , LE STELLE DI NOSS HEAD 1 DI SOPHIE JOMAIN






La scoperta delle prime passioni sullo sfondo di un paesaggio leggendario.
VERTGINE, è il primo capito della serie le stelle di noss head.






TITOLO : VERTIGINE
AUTORE : SOPHIE JOMAIN
SERIE : LE STELLE DI NOSS HEAD
EDITORE : FAZI EDITORE ( COLLANA LAINYA)
PREZZO : 13,50 EURO
GENERE : YOUNG ADULT \ PARANORMAL ROMANCE 


SINOSSI

All’alba dei diciotto anni, Hannah è semplicemente furiosa all’idea di lasciare Parigi per trascorrere un’altra vacanza estiva a Wick, la piccola cittadina a nord della Scozia dove vive la nonna. Per una ragazza della sua età, abituata alla frenesia della metropoli, non esiste posto più noioso. A risollevarle il morale, per fortuna, ci sono le vecchie amicizie ma anche le nuove conoscenze, fra cui il misterioso Leith, dalla bellezza statuaria e dal fascino irresistibile. Non importa se su di lui circolano strane voci: l’attrazione è immediata, reciproca e incontenibile. Per Hannah sembra che stia iniziando la storia d’amore che tutte le ragazze sognano, ma ogni fiaba che si rispetti ha il suo lato oscuro, e quella della giovane si sta per trasformare in un incubo.
Fra antichi racconti e creature straordinarie, sullo sfondo del suggestivo paesaggio delle lande scozzesi e delle coste del Mare del Nord, Vertigine coinvolge il lettore in una storia avvincente che soffia sul fuoco del mito, facendo divampare le fiamme della leggenda e della passione. Una trama emozionante unita a una scrittura ipnotica che vibra della scoperta del primo amore sul filo incredibile della magia. Perché le fiabe a volte sono più reali di quanto pensiamo.

RECENSIONE
Una semplice e tranquilla vacanza estiva a Wick dalla nonna ??
Niente di tutto questo!
Oserei dire un avventura quasi fuori dal normale.
Mistero, amore e insidie si fondono in questo primo capitolo della serie.
Hannah non è certo entusiasta di trascorrere delle noiosissime vacanze da Elaine (nonna) , anche se è molto affezionata alla sua nonnina .
Ma subito si ricrede, grazie alle sue nuove amicizie , la sua permanenza a Wick si trasforma in un' avventura piena di mistero.
Tipica ragazza timida e per bene, non beve , non fuma , non va in discoteca, passa il tempo sui libri e crede che innamorarsi sia irrazionale.
Però lo sconosciuto Tenebroso dagli occhi simili a due smeraldi lucenti,la trascina in un mondo nuovo.
AFFASCINANTE, SEDUCENTE, MISTERIOSO!
HANNAH E' PAZZA DI LUI.
"Aveva le iridi così verdi, così brillanti...
una  brillantezza che aumentava sempre di più...
All'improvviso ci fu una scintilla, come se ne fossero scaturite migliaia di stelle bianche"
Purtroppo arriva uno spiacevole inconveniente, Hannah si trova in pericolo...
e Leith (sconosciuto tenebroso) è costretto a rivelarsi per quello che è realmente...
Riuscirà Hannah a superare tutto e accetterà il suo amato per la sua reale natura?
"Seguirlo e morire...
lasciarlo e vivere.."

Ho apprezzato il paesaggio della Scozia che fa da cornice al racconto.
Linguaggio scorrevole, leggero , fresco e moderno.
Molto lineare , mi aspettavo qualcosa di più ma confido nel seguito, anche se è risultato abbastanza coinvolgente questo primo capitolo.
Sicuramente Rivalità sarà presto mio.

A presto , 
Greta



mercoledì 18 maggio 2016

RECENSIONE : MEMORY DI FILIPPO PARISI

UNA SILLOGE CHE SI ANIMA COME UN MOSAICO INCALZANTE DI SENSAZIONI E RIFLESSIONI, MAI PASSIVA, MAI DOMA , MA CHE IN UNA SUCCESSIONE DI FLASHBACK , CONDUCE IL LETTORE SENZA TREGUA E A RITMO SERRATO LUNGO LA SCHERMATA DI UNA MEMORIA IMPIETOSA.






TITOLO: MEMORY
AUTORE : FILIPPO PARISI
PREZZO : € 15,00
EDITORE : MONTANG
COLLANA: LE CHIMERE


"LA VITA UN TRENO IN CORSA SENZA META"

La vita, è un viaggio , Filippo Parisi, con "Memory" , raccolta di venticinque poesie, esprime emozioni, riflessioni, dolori e speranze.

Parla di vita, amore, difficoltà, sogni, speranze.....di pura realtà.
E' evidente che l'autore è tormentato da un amore non ricambiato ma lotta per un futuro migliore .
L'amore è sia "dolce" sia "amaro", perchè purtroppo il nostro percorso non è sempre rose e fiori, LA VITA E' DURA.
Un amore che ti può dare tutto oppure niente, gioia o immenso dolore.
Ma l'amore come la vita , ad un certo punto finisce , perchè nulla è eterno.
Attraverso il suo viaggio interiore, Filippo , esprime tutte le sue sensazioni e lancia un vero e proprio messaggio di speranza, NON MOLLARE MAI, di fronte a mille avversità che la vita ci riserva , NON MOLLARE....anche se a volte cadiamo , dobbiamo avere la forza di rialzarci e continuare la nostra vita in meglio!!!!
Anche se a volte la colpa non è nostra ma del mondo che è pieno di veleno e non funziona!!!

Grazie Filippo per questo dono pieno di speranza.

MAI ARRENDERSI!

"UNA POESIA LASCIA UNA CICATRICE PROFONDA"


GRETA





lunedì 16 maggio 2016

RECENSIONE : DIMMI TRE SEGRETI DI JULIE BUXBAUM







  • Autore JULIE BUXBAUM
  • Editore DE AGOSTINI
  • Genere YOUNG ADULT
  • Pagine 384
  • Data di uscita 2016
  • Cartaceo 14,90 
  • Ebook € 6,99


"E' POSSIBILE INNAMORARSI GIORNO DOPO GIORNO, PAROLA DOPO PAROLA, DI UN PERFETTO SCONOSCIUTO?"

E' POSSIBILE INNAMORARSI MINUTO DOPO MINUTO, PAGINA DOPO PAGINA, DI UN PERFETTO LIBRO?

Che ve lo dico a fare, Certo che SI!

INTELLIGENTE.
INASPETTATO.
ROMANTICO.




SINOSSI

E se la persona che ti conosce meglio al mondo fosse l’unica che non hai mai incontrato?

Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano?Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è riposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più.Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai...


RECENSIONE   

"SETTECENTOTRENTATRE' GIORNI DOPO LA MORTE DI MIA MADRE,
QUARANTACINQUE DOPO LA FUGA D'AMORE DI MIO PADRE CON UNA SCONOSCIUTA INCONTRATA SU INTERNET,
TRENTA DOPO IL NOSTRO TRASLOCO IMPROVVISO IN CALIFORNIA,
E SOLO SETTE DOPO AVER INIZIATO IL PENULTIMO ANNO IN UNA SCUOLA NUOVA DOVE NON CONOSCO PRATICAMENTE NESSUNO, MI ARRIVA UNA MAIL."

Storia sorprendente, ma sopratutto bella da morire.
Ho adorato tutto di questo romanzo da Jessie a P.S.
Battute, frasi ironiche che ti fanno ridere, conversazioni , dialoghi , messaggi, email, emoticon che rendono la lettura leggera e scorrevole.
Con un linguaggio moderno , fresco , giovane, non vi annoierete di certo in compagnia di Jessie, della sua "famiglia", dei suoi amici e morirete dalla voglia di scoprire chi è PS ( PERFETTO SCONOSCIUTO).


Per puro caso ho trovato il volantino che sponsorizzava l'uscita di DIMMI TRE SEGRETI, dentro un libro.
Forse un segno del destino? Greta leggi questo libro !!
Poi ho notato una recensione molto particolare , scritta con il cuore.
Dovevo leggere questo libro .
Inoltre la Deagostini mi ha dato in omaggio l'ebook, anche se non amo particolarmente la versione in ebook perchè beh un libro cartaceo è un altra cosa, sarebbe come paragonare la lasagna alla minestra in brodo.
Dopo tutto questo ho deciso che dovevo leggerlo assolutamente .


Amo le storie così un pò da Teenager ma aperte ad ogni tipo di lettore.
In pochi secondi vi appassionerete a questo fantastico racconto, e sicuramente in poche ore finirete la lettura, proprio come è successo a me.


Vi lascio qualche indizio per capire meglio la trama di Dimmi tre segreti :

JESSIE, perde la madre ed è costretta a cambiare  vita.
Casa, Città, Famiglia, Scuola, Amici.
Si trova spaesata in una scuola dove o sei ricco e fashion oppure non sei nessuno.
Quasi come un piccolo miracolo uno sconosciuto decide di essere come uno spirito guida per Jessie attraverso delle email.
Grazie a P.S. , Jessie si sente un po meno sola del solito....

MA PS CHI E'
UNO STRAMBO?
UN MATTO?
UN VERO AMICO?


LEGGETELO, PER PASSARE UNA SERATA IN OTTIMA COMPAGNIA E' L'IDEALE.


DIMMI TRE SEGRETI
(1) AMO QUESTO LIBRO
(2) ERA DESTINO CHE LO LEGGESSI
(3) PS PIACI ANCHE A ME



GRETA

sabato 14 maggio 2016

RECENSIONE : VENTO DALL'EST DI CHIARA ALBERTINI


TITOLO: VENTO DALL'EST
AUTORE: CHIARA ALBERTINI
EDIZIONE: SELF-PUBLISHING

CARI LETTORI , VORREI PARLAVI DI QUESTO LIBRO CON PAROLE SEMPLICI.
IN MODO CHE CHIUNQUE POSSA LEGGERE E CAPIRE  LA MIA OPINIONE.

RINGRAZIO VIVAMENTE LA GENTILISSIMA CHIARA ALBERTINI PER AVERMI REGALATO UNA COPIA DI "VENTO DALL'EST".
E' AUTOPUBBLICATO, AMBIENTATO FRA L'IRLANDA E LONDRA DAL 1952 AL 2015.
APPARTIENE AL GENERE INTIMISTICO, INTROSPETTIVO, E NARRA DI UNA STORIA D'AMORE DAI RISVOLTI INASPETTATI....

SINOSSI

IL VENTO ...DOVE POTREBBE PORTARTI,SE DECIDESSI DI ASCOLTARLO?
LUNGO QUALI SENTIERI NASCOSTI, INASPETTATI POTREBBE CONDURTI, SE TI AFFIDASSI A LUI?
C'E' UN VENTO PER OGNI STAGIONE,
E C'E' UN VENTO PER LE STAGIONI DELL'ANIMA..
UNA STORIA DELICATA,EMOZIONANTE,FATTA DI RIVELAZIONI, DI INCONTRI, UN LUNGO VIAGGIO IN PIU' VITE, DOVE REALE E IMMAGINARIO SI SOVRAPPONGONO E SI SCONTRANO, UN COMPLESSO GIOCO DI SCELTE , DOVE IL POSSIBILE E L'IMPOSSIBILE SI FONDONO E SI CONFONDONO FRA RICHIAMI DEL PASSATO E RIFLESSI DEL PRESENTE .



RECENSIONE

ALLA BASE DI TUTTO IL RACCONTO TROVIAMO UNA SORTA DI FILASTROCCA , TRATTA DAL FILM "MARY POPPINS", CHE TUTTI ABBIAMO VISTO ALMENO UNA VOLTA , IO ALMENO 20.
ANCHE SE NON AVEVO MAI FATTO CASO A QUESTE PAROLE NE AL LORO PROFONDO SIGNIFICATO.

Vento dall' Est, 
la nebbia è là...
Qualcosa di strano
fra poco accadrà...
Troppo difficile
capire cos'è...
Ma penso che un ospite
arrivi per me...


SEMPLICI PAROLE A CUI E' ATTRIBUITO UN GRANDE SIGNIFICATO, UN VERO E PROPRIO MESSAGGIO DI SPERANZA NELLA VITA.
FIDUCIA, FEDE ,SPERANZE, SOGNI.
CREDERE  NELLA VITA , NEI SOGNI..NONOSTANTE TUTTO.
NELLE NOSTRE VITE , C'E' UN OSPITE, MAGARI UN AMICO, UN FIDANZATO , UN FAMIGLIARE CHE CI RENDE LA VITA MIGLIORE E ANCHE SE UN GIORNO IL NOSTRO OSPITE SE NE VA , UN ALTRO ARRIVA PER NOI , E CI SALVA LA VITA , RIACCENDENDO IN NOI LA SPERANZA DI UNA VITA MIGLIORE .

TRACY, BEN , SHANNON, CHI SONO?
MADRE , PADRE, E FIGLIA ?
LA VITA PER LORO NON E' PROPRIO ROSE E FIORI.....
LE LORO VITE SI INCONTRANO, SI INTRECCIANO FRA LE PAGINE .
PAGINE PIENE DI RICORDI MA SOPRATUTTO , ANCHE SE GIA' HO PRECISATO IL CONCETTO...PAGINE PIENE DI SPERANZA!!

L'ELEMENTO CHIAVE E' PROPRIO IL VENTO CHE E' CAPACE DI TUTTO, PROPRIO COME LE NOSTRE SCELTE.
COME LA SCELTA DI TRACY, AVERE UN FIGLIO E METTERLO AL PRIMO POSTO ...
LA SCELTA DI BEN DI FERMARSI QUEL GIORNO PER SALVARE UN DESTINO E SCEGLIERE UNA VITA MIGLIORE PER SUA FIGLIA....
LA SCELTA DI SHANNON DI CERCARE QUELLO SCONOSCIUTO SIGNORE ...

TRE PROTAGONISTI, SEMPLICI E FORTI PROPRIO COME LE MARGHERITE AMATE DA TRACY E DALLA SUA MAMMA .

SICURAMENTE LA NOSTRA CHIARA CON IL SUO AVVINCENTE RACCONTO VUOL LASCIARE DENTRO IL NOSTRO CUORE UN MESSAGGIO PROFONDO DI VERA E PURA SPERANZA PERCHE' ANCHE SE POSSONO SUCCEDERE COSE TERRIBILI NELLA VITA DI OGNUNO DI NOI, SI PUO' SEMPRE TROVARE IL CORAGGIO E LA FORZA DI RICOMINCIARE E A VOLTI SI , QUALCUNO CI PUO' SALVARE DA TUTTO IL MALE DEL MONDO.
LA SPERANZA DI UNA VITA MIGLIORE E' ALLA BASE DI TUTTO, ALTRIMENTI NON SAREBBE VITA.....

DURANTE LA LETTURA MI HA FATTO MOLTO PIACERE SCOPRIRE CHE LE PROTAGONISTE SONO DUE AMANTI DELLA LETTURA\SCRITTURA PROPRIO COME NOI , PER QUESTO UN PUNTO IN PIU'.

LA STORIA RISULTA ABBASTANZA SCORREVOLE,FACILE DA CAPIRE CON MOLTI TERMINI PROFONDI E PIENI DI SIGNIFICATO.
DIVISO IN TRE PARTI , QUESTO LUNGO VIAGGIO E' PIENO DI INCONTRI E GRANDI EMOZIONI.

LA STORIA IN SE, LE VICENDE NON MI PERMETTO DI RACCONTARVELE PERCHE' SPETTA A VOI LEGGERE LE PAGINE DI QUESTO BEL LIBRO.



Immaginate il cielo.
Immaginate il vento.
Il vento può fare molto.
Tanto.
Può  portare le nubi con sè,
e oscurare un cielo sereno.
Allo stesso modo,
può spazzarle via,
e rasserenarlo
CHIARA ALBERTINI


TROVATE "VENTO DALL' EST" IN EBOOK  NELLE PRINCIPALI LIBRERIE ONLINE (AMAZON, IBS, FELTRINELLI,MONDADORI...) E IN CARTACEO PRESTO SU AMAZON .

BUONA LETTURA :)

GRETA

martedì 10 maggio 2016

{SEGNALAZIONE} USCITE DI GIUGNO DELLA FAZI EDITORE (NARRATIVA)

BUONA SERA CARI LETTORI , VI MOSTRO ALCUNE FUTURE USCITE PER FAZI EDITORE PER QUANTO RIGUARDA LA NARRATIVA .

COLLANA LE STRADE - NARRATIVA







Elido Fazi 
LA BELLEZZA DI ESISTERE

Dopo L’amore della luna e Bright Star, Fazi torna alla prosa con questo scritto intenso e sincero in cui l’autenticità del racconto si fonde con una riflessione profonda sulla vita, sulla morte, sull’amore. Il libro Un uomo, alla soglia dei quarant’anni, si affaccia sulla terrazza di quella casa che è stata, ed è, della sua famiglia e si interroga sul futuro e sul presente. Siamo in un piccolo paese delle Marche nascosto in una valle all’ombra dei monti Sibillini. Il paesaggio è quello dell’infanzia: il canto degli uccelli, le montagne, gli alberi piantati da quel padre innamorato di quei luoghi e che conosce l’inglese per essere stato prigioniero degli americani durante la guerra. È l’umile e fiera Italia. La natura, però, non è soltanto un’immagine di quiete, ma la scintilla da cui nasce il racconto che si svolge tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta. Dalle proprie origini, pur spostandoci non ci si allontana mai veramente. Fazi, mescolando prosa e poesia con aderenza alla materia trattata nel naturale scorrere degli eventi, sembra raccontare con uno sguardo antico. E la poesia è, a ben vedere, ciò da cui il protagonista non si è mai staccato, ciò che lo radica alle sue origini, che dà un senso alla vita, alle gioie e ai dolori, agli umori e alle contraddizioni del suo carattere vitalissimo e malinconico. La poesia è quanto di «fanciullo» è rimasto vivo nella sua anima: «ama il fanciullo / che io ero nel tuo cuore, / rendimelo infine questo tuo cuore, / a me che tanto ti ho amato per tutta / la vita». La Bellezza, a cui si vorrebbe dedicare una vita intera, non è altro che questo donare a noi stessi il nostro stesso cuore. Immaginare, insomma, l’esistenza come un dono, la Grazia di un Dio che è, anche se non sappiamo cosa sia. Questa è la scommessa più alta di ogni essere umano; questa è la scommessa del protagonista de La Bellezza di esistere.

 Collana Le Strade/ pp. 250 ca./ euro 15 






Amy Bloom 
FORTUNATE NOI
  «Un libro davvero notevole. Non si trovano spesso romanzi di questa portata, colmi di personaggi tracciati con precisione chirurgica, un misto di commedia e tragedia che sconfina nel miracoloso, e frasi che dovrebbero stare in un museo delle frasi. Amy Bloom è sicuramente una delle scrittrici più importanti del momento, e sono certo che diventerà sempre più famosa. Scrive in modo meraviglioso e ha una visione sorprendente dell’amore, del dolore, della gioia, di ogni atto ed emozione umani significativi». Michael Cunningham Il libro America, anni Quaranta. Due sorellastre, Eva, schiva dodicenne abbandonata dalla madre, e Iris, ragazza fascinosa, cinica e aspirante attrice, si ritrovano inaspettatamente a convivere sotto lo stesso tetto: quello del padre Edgar, ex insegnante di letteratura inglese e vedovo da poco. Dopo l’inizio complicato, tra le due s’instaura un profondo affetto e insieme decidono di partire alla volta di Hollywood, dove Iris spera di lavorare nel mondo dello spettacolo. La ragazza piace e il lavoro non manca, ma tutto precipita quando, a una festa per sole donne, ad accorgersi di lei sarà la bellissima Rose Sawyer, attrice sulla cresta dell’onda, che diventa la sua amante: i paparazzi però sono dietro l’angolo, e in un paese dove aleggia ancora lo spettro del proibizionismo, è importante che la relazione non venga allo scoperto. Così Iris ed Eva si vedono costrette a fuggire a New York, dove devono inventarsi una nuova vita. Ma anche qui le insidie sono dietro l’angolo. In un’esistenza governata dal caso, tra riavvicinamenti col padre squattrinato, incendi, incarcerazioni, cartomanzia e rapimenti di bambini, le due ragazze cercheranno la loro strada senza perdere mai il sorriso. Sullo sfondo, i discorsi di Roosevelt, la seconda guerra mondiale e il jazz. Con una narrazione vibrante dal sapore picaresco, dove nessun risvolto è mai il più semplice e nessun personaggio è davvero ciò che sembra, Amy Bloom ci mostra come l’affetto tra sorelle sia salvifico anche quando la sfortuna è devastante e come l’estro sia la carta fondamentale per sopravvivere in un mondo come questo, imperfetto ma bello. 

Traduzione di Giacomo Cuva/collana Le Strade/ pp. 300 ca./euro 18





Gajto Gazdanov
 RITROVARSI A PARIGI
 Il romanzo inedito di un grande autore russo, pubblicato con successo in tutta Europa. Considerato il migliore scrittore russo dell’emigrazione europea, viene paragonato, per forza e stile, a Proust, Kafka, Camus, Nabokov. Il libro Dopo la morte della madre, Pierre Fauré lascia Parigi per trascorrere il mese d’agosto in Provenza da un vecchio amico. L’incontro con la foresta, i suoi sentieri, la sua luce, la sua immutabilità e il suo silenzio fa intuire a Pierre – un uomo semplice, contabile di una piccola impresa – l’esistenza di un regno insospettato dove il tempo, lo spazio e le sensazioni regnano sovrane. L’apparizione di Marie, emersa come un sogno sulla soglia della porta della stanza che lo ospita, finisce per convincerlo che davvero la sua vita è altrove, forse destinata a un’impresa più grande. Pierre se ne innamora e decide di portarla con sé a Parigi. Per mesi si ostina a far uscire la giovane donna dal limbo nel quale è affondata, il limbo dell’inconsapevolezza e dell’oblio. Solo un miracolo potrebbe salvarla. E il miracolo avviene: il rifiuto della disperazione e la fede nella vita di Pierre Fauré hanno avuto successo laddove la scienza si era dichiarata impotente. Marie ritrova la sua umanità, la sua memoria, il suo passato. 

Traduzione di Manuela Maddamma/collana Le Strade/ pp. 200 ca./ euro 15








Georges Rodenbach
 BRUGES LA MORTA 
«Rodenbach è uno degli artisti più assoluti e più preziosi che abbiamo». Stéphane Mallarmé Uscito nel 1892, il libro fu al momento della pubblicazione uno dei più grandi best-seller del tempo. Dimenticato per gran parte del Novecento, poiché considerato disimpegnato politicamente, il libro venne riscoperto alla fine del secolo scorso e considerato unanimemente dalla critica come “un grande incanto”. Il libro Incapace di superare il lutto per la morte della giovane e bellissima moglie Ofelia, Hugues Viane si trasferisce, insieme ai cimeli della defunta, a Bruges, dove vive nel ricordo e nella nostalgia della donna perduta. Esce di casa soltanto quando si fa buio e passeggia tra le stradine malinconiche della città, che alimentano ulteriormente la sua tenace, invincibile tristezza. Una sera, per caso, incontra una donna, Jane Scott, che sembra la copia esatta della moglie. Con il passare del tempo, però, si rivela molto diversa da lei: capricciosa, irrequieta, futile, amante del lusso e della ricchezza, Jane ha assai poco da spartire con l’anima, la grazia, la dolcezza di Ofelia. E l’insana relazione fra i due, nutrita soltanto di false illusioni, prenderà presto una piega del tutto inaspettata. A oltre un secolo di distanza, questa storia tragica e avvincente mantiene intatta la sua fortissima capacità di suggestione, rivelandosi una lettura indimenticabile. Un libro che sembra sostare a un crocevia, condensando l’immaginazione di un’intera epoca e nello stesso tempo lanciando verso il futuro la sua provocazione fantastica. Il lettore di oggi, nutrito di cinema, potrà riconoscere in Bruges la morta, come sulla lastra di un vecchio dagherrotipo, la stessa atmosfera allucinata di un grande capolavoro di Hitchcock, La donna che visse due volte, che fu ispirato proprio da questo romanzo.

Traduzione di Catherine McGilvray / collana Le Strade/ pp. 120 ca./euro 15 


giovedì 5 maggio 2016

Recensione : THE DANISH GIRL di David Ebershoff


Buon pomeriggio lettori , ecco a voi la recensione del Bestseller internazionale "The Danish Girl" .
Le mie aspettative erano altissime per questo romanzo ,anche se in alcuni punti mi ha deluso e avrei voluto saperne di più. 


Sinossi



Giovani e talentuosi, Einar Wegener e sua moglie Greta vivono nella romantica Copenaghen di inizio Novecento, accomunati dalla passione per l'arte: paesaggista lui, ritrattista molto richiesta lei. Finché un giorno Greta, per completare un ritratto, chiede al marito riluttante di posare in abiti femminili. A poco a poco, l'ipnotico pennello di Greta, animata da un'improvvisa ispirazione, e il morbido contatto della stoffa sulla pelle di Einar, lo sospingono in un mondo sconosciuto, mettendo in moto un cambiamento che nessuno dei due avrebbe mai potuto sospettare. Quel giorno il giovane scopre che la sua anima è divisa in due: da una parte Einar, l'artista malinconico e innamorato di sua moglie, dall'altra Lili, una donna mossa da un prepotente bisogno di vivere. E Einar si trova di fronte a una scelta radicale: decidere quale delle due sacrificare..


Recensione 

"Lui dipingeva la terra e il mare .... Greta dipingeva ritratti , spesso a dimensioni naturali, di personaggi di una certa importanza"

Einar e Greta, artisti, sposati con una vita "tranquilla".
Sono i protagonisti del romanzo, si trovano coinvolti in un radicale cambiamento.
Nasce tutto da una "semplice" richiesta della moglie al marito , posare per un suo dipinto in vesti femminili.
Inizia cosi un romanzo autobiografico , contenente al suo interno una storia d'amore e anche d'identità.

"GLI PIACEVA IL VESTITO, MA NON SAPEVA PERCHÉ, E SENTIVA LA CARNE CHE QUASI GLI SI DILATAVA SOTTO LA PELLE" 

Subentra così un "terzo" personaggio LILI (Da day lilly <<Calla>> in inglese) .
Nato da Greta , anche se si nota che Lili è sempre esistita , doveva solo uscire fuori dalla sua tana .
I dipinti con Lili iniziano ad essere di moda e Greta non può più fare a meno di raffigurarla .
Einar invece inizia ad entrare in un mondo d'ombre e sogni da cui non uscirà mai più.
NON SA PIÙ CHI È!!!

Nel testo sono sempre presenti narrazioni del passato, frequenti nella prima parte , ci aiutano in parte a capire la psicologia dei due coniugi .
È evidente che Einar non  "cambia"  ma si rivela per quel che è sempre stato .
Proprio grazie a varie operazioni chirurgiche si scoprirà la sua vera natura sin dalla nascita .
La figura di Greta è dominante , perché viene narrata anche la sua vita passata e attuale. 

A mio parere il particolare più problematico riguarda Einar che non si sente omosessuale ma inizialmente avverte il suo cervello diviso in due parti, una parte lui, una parte lei ... quando subentra Lili , Einar scompare momentaneamente...


"Perché , si chiese Greta, continuava a parlare di Lili come se fosse una terza persona? Ma dichiarare apertamente, ad alta voce , che Lili era solo suo marito con un vestito da donna avrebbe annientato Einar ....Questa, però, era la verità"


Il romanzo si divide in quattro parti :

1. COPENAGHEN (1925);
2.PARIGI (1929);
3.DRESDA (1930);
4.COPENAGHEN (1931).

Li definirei :

- L'arrivo di Lili ;
-La libertà di Lili;
-La trasformazione definitiva;
-Ritorno a casa.


Le mie aspettative erano troppo alte per questo sono rimasta delusa , mi aspettavo di più .. che fine ha fatto Lili Elb ?? Anche sulla sua operazione non è spiegato quasi nulla ...
Lettura lentissima, in certi punti poco coinvolgente. 
Niente da dire per lo lo stile narrativo utilizzato che risulta particolarmente raffinato ed elegante, scritto molto bene , l'argomento trattato molto interessante , peccato per le poche informazioni su Lili . 


Giudizio 3/5